Venditori fantastici e dove mandarli

La ricerca di un’auto passa spesso per i siti di annunci online. Il più quotato è sicuramente Autoscout24 che offre molti criteri di ricerca e un buon quantitativo di annunci. È proprio tra queste pagine che ho beccato alcune delle categorie di venditori più bizzarre in circolazione, alcune innocue, altre da cui stare decisamente alla larga!

  1. il “magna tranquillo!”

Questo è sicuramente il meno pericoloso. Si limita a mettere in vendita un’auto a un prezzo esorbitante. Uno zero che scappa, una virgola dimenticata e un’Audi A4 finisce per costare come una Scaglietti. Telefonare ore pasti! Magna tranquillo!

audi, a4, avant, diesel

 

  1. il foto bomber

Anche questo particolare tipo di venditore non crea danni (a parte quando si dimentica oltre di controllare le foto anche di indossare i vestiti). È difficile fotografare un’auto scura, magari tirata a lucido, mi è chiaro, il vero foto bomber però è quello che non solo compare come sagoma riflessa ma che addirittura mette a fuoco la sua immagine sul display del cruscotto. Di seguito un paio di esempi, uno va oltre il semplice foto bombing.

foto bomber, fiat tipo foto bomber, lancia thema

  1. l’artista

È un fotografo mancato, studia tutti i dettagli dell’inquadratura (a differenza del foto bomber) parcheggia la macchina in una strada di campagna, aspetta l’ora giusta per avere la luce migliore, ma poi si fa prendere la mano dai filtri e va tutto in acido.

 

lancia thema, instagram

  1. quello con lo smartphone di prima generazione

C’è crisi, lo sappiamo, ma non dico di comprare una full frame, ma basterebbe un Huawei. Invece no, imperterrito continua a pubblicare foto da 10x10px, sfocate, grigiastre e a chiedersi perché nessuno entri mai nella sua concessionaria. Per la cronaca sembra che questa categoria sia spesso da unire a quella dei bomber.

fiat, tipo, lounge

 

  1. lo sbadato

Questo è forse l’unico davvero dannoso, quello che pubblica nell’annuncio un pippone su tutti gli accessori presenti sull’auto. Elenca le possibilità di finanziamento, le garanzie, i controlli e i chilometri certificati ma oops si dimentica di riparare il motore pubblica la foto con l’alert in evidenza.

ford, focus, computer di bordo

 

  1. Il previdente

Probabilmente per cercare di fregare l’algoritmo e attirare più clienti verso la loro concessionaria, alcuni venditori riempiono il sito di annunci “coming soon”. Usano foto prese dal web o addirittura loghi “prossimamente”, “in arrivo” o addirittura “molti modelli disponibili”. Poi c’è lui che, non si sa bene per quale ragione, cerca attenzione con una Atos da 990€ che ancora deve arrivare, probabilmente guidata da Marty McFly che nel frattempo ha rottamato la Delorean.

coming soon

 

  1. il furbacchione

Questo venditore con  una sana dose di nonchalance non si limita a prendere foto a caso dal web ma fa due annunci con la stessa auto ma caratteristiche diverse. Qui c’è del genio, lo avvero nell’aria.

fiat multipla, biodisel

Navigazione articoli